Codice errore P20F2 – riduzione selettiva del catalizzatore di NOx efficienza del catalizzatore inferiore alla soglia (Banco 2)

Il codice di errore P20F2 suona come “riduzione selettiva del catalizzatore di NOx efficienza del catalizzatore inferiore alla soglia (Banco 2)”. Spesso, nel software dello scanner OBD-2, il nome può essere scritto in inglese “Selective Catalyst Reduction (SCR) NOx Catalyst Efficiency Below Threshold (Bank 2)”.

Descrizione tecnica e decodifica dell’errore P20F2

Il codice P20F2 in un veicolo con motore diesel indica che il modulo di controllo della trasmissione ha rilevato un’efficienza della rigenerazione catalitica selettiva (SCR) inferiore al valore di soglia. Questo errore si applica al sensore di temperatura inferiore, banco 2. Il banco 2 è il gruppo di cilindri del motore che non contiene il cilindro numero 1.

Codice errore P20F2 – riduzione selettiva del catalizzatore di NOx efficienza del catalizzatore inferiore alla soglia (Banco 2)

I moderni motori diesel a combustione pulita presentano molti vantaggi rispetto ai motori a benzina. Tuttavia, tendono a produrre una quantità maggiore di gas di scarico nocivi. I più evidenti di questi inquinanti aggressivi sono gli ioni di ossido nitrico (NOx).

I sistemi di ricircolo dei gas di scarico (EGR) aiutano a ridurre in modo significativo le emissioni di NOx. Tuttavia, molti degli attuali motori diesel ad alta potenza non sono in grado di soddisfare le severe norme sulle emissioni utilizzando il solo EGR. Per questo motivo, sono stati sviluppati sistemi di riduzione catalitica selettiva (SCR).

I sistemi SCR iniettano il Diesel Exhaust Fluid (DEF) a monte del convertitore catalitico o del catalizzatore di NOx. L’iniezione di DEF aumenta la temperatura dei gas di scarico e consente al convertitore catalitico di lavorare in modo più efficiente. Ciò aumenta la durata del convertitore catalitico e consente di ridurre le emissioni di NOx.

I sensori di temperatura sono posizionati prima e dopo il catalizzatore per monitorarne la temperatura e l’efficienza. L’intero sistema SCS è controllato dal PCM o da un controllore autonomo che comunica con il PCM.

La centralina elabora i dati provenienti dai sensori di temperatura e da altri parametri per determinare la tempistica appropriata per l’iniezione di DEF. L’iniezione precisa di DEF è necessaria per mantenere la temperatura dei gas di scarico entro limiti accettabili e garantire un filtraggio ottimale degli NOx.

Se il PCM rileva che l’efficienza del catalizzatore è insufficiente per i parametri minimi consentiti. Il codice P20F2 verrà memorizzato e la spia di malfunzionamento potrebbe accendersi.

Sintomi di malfunzionamento

Il sintomo principale dell’errore P20F2 per il conducente è l’accensione della spia MIL (Malfunction Indicator Light). Si parla anche di “spia del motore di controllo”.

Possono anche manifestarsi come:

  1. La spia “Check engine” sul pannello di controllo si accende (il codice viene memorizzato come guasto).
  2. Possono essere presenti anche altri codici di guasto correlati.
  3. Aumento delle emissioni di sostanze nocive nei gas di scarico.
  4. Aumento del consumo di carburante.
  5. Riduzione delle prestazioni del motore.
  6. Eccessivo fumo nero dallo scarico del veicolo.
  7. A volte i sintomi possono essere assenti nonostante un codice di guasto memorizzato.

Eventuali codici memorizzati relativi al sistema di rigenerazione selettiva dei catalizzatori SCR possono causare la disattivazione di questo sistema. Il codice P20F2 memorizzato deve essere considerato grave e riparato il prima possibile. La mancata correzione del codice potrebbe causare danni al convertitore catalitico.

Cause dell’errore

Il codice P20F2 potrebbe indicare il verificarsi di uno o più dei seguenti problemi:

  • Sensore della temperatura dei gas di scarico danneggiato o difettoso.
  • Cablaggio del sensore della temperatura dei gas di scarico danneggiato o collegato in modo errato.
  • Sistema di riduzione catalitica selettiva (SCR) difettoso.
  • Iniettore SCR difettoso.
  • Perdite di gas di scarico davanti al convertitore catalitico.
  • Installazione di componenti dell’impianto di scarico non originali o ad alte prestazioni.
  • Liquido DEF inadeguato o insufficiente.
  • A volte la causa è un controller SCR difettoso o un errore di programmazione.

Come eliminare o cancellare il codice di guasto P20F2

Alcuni passaggi suggeriti per la risoluzione dei problemi e la correzione del codice di errore P20F2:

  1. Leggere tutti i codici di guasto memorizzati nella memoria del PCM dell’auto con uno scanner OBD-II.
  2. Controllare il funzionamento del sensore di ossigeno della temperatura di scarico.
  3. Diagnosticare eventuali altri codici di guasto che potrebbero aver causato il codice P20F2.
  4. Riparare eventuali perdite di gas di scarico.
  5. Controllare il liquido DEF.
  6. Effettuare un giro di prova del veicolo per controllare il sensore della temperatura di scarico.
  7. Sostituire o riprogrammare l’SCR difettoso, se necessario.

Diagnosticare e risolvere i problemi

Se non si verificano altri errori, cancellare il codice di guasto P20F2 ed eseguire un breve giro di prova. Per consentire al PCM di entrare in modalità circuito chiuso, eseguire nuovamente la scansione del sistema e verificare il ritorno del codice.

Controllo del convertitore catalitico e delle perdite

Controllare che non vi siano perdite di gas di scarico e, se necessario, ripararle. Ispezionare tutti i collegamenti elettrici collegati al sensore della temperatura di scarico. A volte il connettore elettrico può staccarsi a causa del calore e delle vibrazioni e la spia del codice di guasto motore si accende.

Se viene rilevato un codice, verificare il funzionamento del sensore per assicurarsi che funzioni correttamente. Confrontare i segnali di uscita visualizzati con i valori indicati nel manuale.

Test del sensore di temperatura, ispezione del cablaggio

Ispezionare il cablaggio che porta al sensore di temperatura dello scarico. È importante verificare che non vi siano aree bruciate, sfilacciate o gravemente allentate. Queste potrebbero impigliarsi in qualsiasi componente in movimento mentre la vettura è in moto.

Verificare il funzionamento del sensore riscaldando a fondo il motore. Ricordare che il sensore funziona solo quando ha raggiunto la temperatura di esercizio.

Collegare l’uscita del sensore a un multimetro e avviare il motore a circa 2000-2500 giri/min. L’uscita dovrebbe mostrare una tensione oscillante tra 0,1V e 0,9V. Se l’uscita del sensore non cambia o il tempo di risposta è troppo lungo. Ciò significa che il sensore è difettoso e deve essere sostituito.

La sostituzione del sensore molto probabilmente correggerà l’errore. A volte, però, per risolvere il problema è necessario sostituire il convertitore catalitico. Se il codice P20F2 è associato ad altri codici, provare a correggere prima gli altri codici.

Su quali veicoli questo problema è più comune

Il problema del codice P20F2 può verificarsi su una varietà di macchine, ma ci sono sempre statistiche su quali fanno sì che questo errore si verifichi più frequentemente. Ecco un elenco di alcuni di essi:

  • Audi
  • Buick
  • Chevrolet
  • Ford
  • GMC
  • Mercedes-Benz
  • Subaru
  • Toyota
  • Volkswagen

Con il codice di guasto P20F2 è talvolta possibile riscontrare altri guasti. I più comuni sono i seguenti: P20EC, P20ED, P20EE, P20EF, P20F0, P20F1, P20F3.

Video

Feedback sull'articolo
Condividi con gli amici
AutoNevodIT | Descrizione tecnica dei guasti del veicolo OBD-2 e loro soluzione
Aggiungi un commento